image

I post utili, è evidente, non sono i miei preferiti.

Non amo segnalare situazioni che mi vedranno coinvolta. Quando lo faccio è sempre troppo tardi sulla tabella di marcia dell’utilità, e non amo realizzare resoconti di quelle situazioni perché ricostruirle è faticoso e non mi emoziona quanto viverle. Quando lo faccio è sinceramente per ringraziare chi le permette.

Eppure, qui dentro, io preferisco di gran lunga parlarvi di certe cose che accadono in maniera casuale, che mi colpiscono inattese e di passaggio.

Come di quel bambino che ieri, durante l’inaugurazione di un negozietto delizioso, per 40 secondi è rimasto fermo occhi negli occhi, a palmo amico, con uno dei baccelli sullo scaffale. Io l’ho visto per caso, lui non lo sa ma mi ha fatto un regalo.

Chissà se fosse un saluto il suo, oppure lo studio incerto dei materiali. Se volesse provare a prenderlo o solo dargli una misura. A me in ogni caso è parsa l’epifania di una scoperta.

Bambino che passavi di lì, molto sensibile o solo molto pensieroso, tu mi hai fatto venire in mente una scena magica di un film magico.

Commossa, da un’associazione di immagine, ti ringrazio.

image

Annunci