baccelli_blog_formiche
Un pò come il ballo del qua qua, stesso spessore.

Comunque ammiro da sempre le formiche. D’estate, in quei meravigliosi giorni di tempo dilatato in cui puoi addirittura non avere nulla di nulla da fare passo beatamente bellissime ore a seguire il loro meticoloso ed incessante andirivieni con i miei bimbi durante i nostri studi empirici sulla natura. Impariamo un sacco di cose. Cosa raccolgono a seconda di dove siamo, chi si occupa di cosa e chi di cosa’altro. Anche per i meno esperti di formiche è evidente come abbiano tutte un compito ben assegnato a cui rispondere e che avere la forza di cento formiche sarebbe utile. Non serve aver visto documentari o film d’animazioni per rintracciare rapidamente la formica operaia, la formica soldato e il buttafuori.

Ora è capitato però che colonie di formiche abbiano invaso le intercapedini del mio appartamento e siano furiuscite da ogni crepa utile per giorni e giorni, carine, piccine, lavoratrici, fastidiosissime. Ho usato il mocho come se non ci fosse più una pasqua in cui pulire, ho lavato e spruzzato, tolto e rimesso, buttato e ricomperato, rovesciato flaconi verdi di borotalco ovunque perché il veleno in casa non si deve e non si può. Fiumi di borotalco, mucchi di borotalco, colline di borotalco, montagne di borotalco. Gallerie di borotalco.

Così il borotalco pare vecchio come il cucco. Sorpassato. E poi rischi anche l’asma, è il borotalco il vero veleno. Ma sei matta?! Prova con il basilico, no il coriandolo, macché il prezzemolo o l’alloro!

Disperandomi con quelle povere creaturine trai piedi e visto l’accoramento che ho prodotto con il susseguirsi dei suggerimenti tramite il profilo dedicato ai baccelli ho creduto doveroso lanciare un giveaway, ma in effetti non lo è stato. Era più un pleasegivemeasolutionandigiveyousomethingaway. Un baccellino per un rimedio. Spiritoso, veloce, efficace. Che qui si gioca e si ride.

Siete stati fantastici. Ho riso parecchio. Il problema casalingo sta a cuore un pò a tutti e le formiche sono state un tema caldo anche nella settimana del referendum.

Voglio mettervi al corrente di tutti i rimedi che mi avete proposto, perché tanto lo so che torneranno, da me e da voi. In ordine sparso:

  1. costanza, sale fino e borotalco. a pioggia.
  2. aceto. che ti disinfetta anche il pavimento.
  3. silicone nei buchini del battiscopa. attenti che sembra dentifricio!
  4. -zucchero a velo e bicarbonato. così ti senti meno in colpa.
  5. mezzo limone lasciato a irrancidire vicino alle prese d’aria. che se non hai ti puzza solo per tutta casa.-
  6. lo smacchiatore. incredibile come funzioni per la qualsiasi, che paura!
  7. pollici ed alluci. più siete prima farete
  8. stucco a volontà nelle fessure. e già che ci sei una ripittata veloce alle pareti
  9. posizionare qualcosa di dolce ( o un piatto di carbonara) a10 mt da casa. e poi cambiare domiclio
  10. lievito per dolci. forno intanto a 180°
  11. cannella ed origano. e ti senti un erborista
  12. resina bollente!. se si tratta di un assedio, e giù dai torrioni a volontà!
  13. 5 ml di olio di cajeput e 5 ml di olio di eucalipto e aggiungi 20 ml di alcool etilico..da spruzzare negli angoli a rischio. se munirsi di contagocce e capire cos’è il cajeput
  14. un sano insetticida. con tutti gli altri 24 rimedi da testare non se ne parla.
  15. caffè e limone in parti uguali. il classico post sbornia
  16. un gatto. che almeno ti fa compagnia
  17. depistarle con una stradina di cibo che le porti lontano da casa. dipende poi  in che casa le porta però
  18. palline bianche. non ben identificate. forse naftalina?
  19. chiodi di garofano. a natale
  20. aglio. che se va male stai apposto almeno contro il malocchio
  21. schiuma killer. ma ci si fanno un bagno.
  22. cibo avariato. da me il cibo si mangia e non s’avaria.
  23. Ant Man. è un super eroe…e parla alle formiche!
  24. un commilitone di alpini. è che poi devi nutrirli ed ospitarli, non conviene
  25. suonare una campanella vicino alle fessure – il top del top, ma non ha funzionato

Vi adoro.

Ma alla fine dopo tre settimane posso dire che le casette per le formiche sono state l’unica vera soluzione. Poco casette ma tremenda verità.

Vi ringrazio tutti, al consiglio più esperto spetta il mio baccellino giveaway ed ora sogno solo un immenso giardino pieno zeppo di formicai felici.

Annunci